SEGNALAZIONI CASI DI OSSIURIASI

Pervengono alla scrivente comunicazioni da parte di alcuni genitori di casi di ossiuriasi a carico di bambini frequentanti la scuola primaria di Via Motta Camastra.

Premesso che non sono state ricevute notifiche dalla ASL, mi permetto solo di segnalare quanto segue, sulla base di informazioni diramate dal Dipartimento di Medicina Preventiva della Regione Lombardia.

L’Ossiuriasi è una tipica parassitosi intestinale, molto frequente nei bambini, causata da un piccolo verme biancastro, l’Enterobius Vermicularis, che si manifesta con una scarsa sintomatologia clinica, per lo più prurito anale.

Le via di trasmissione principale è quella oro-fecale: le uova cioè sono trasportate con le mani e le dita, attraverso giocattoli, lenzuola, vestiti ecc..

Il contagio interumano avviene quindi principalmente attraverso il contatto con le mani e la biancheria non ben lavati oppure anche da verdure crude non ben lavate e l’ingestione successiva delle uova. Nel duodeno l’embrione si libera dal guscio, subisce diverse mutazioni diventando un verme adulto e restando adeso alla mucosa per non più di 6 settimane.

Per prevenire questa infezione è importante attenersi scrupolosamente alle comuni norme igienico-sanitarie e ad un accurato e frequente lavaggio delle mani.

Fermo restando che i genitori devono, in primis, effettuare, sui propri figli, un controllo preventivo il più possibile attento e frequente e attivare la dovuta terapia, si invitano anche gli insegnanti e il personale scolastico a supportare i piccoli alunni nel momento dedicato all’igiene personale e prima della mensa, affinché gli alunni siano prontamente indirizzati a un lavaggio appropriato e frequente delle mani. Si ricorda di utilizzare esclusivamente materiale monouso – asciugamani e tovaglioli di carta – a garanzia di una maggiore attenzione all’igiene personale.

I collaboratori scolastici devono vigilare costantemente affinché i bagni siano sempre perfettamente puliti e, soprattutto, i water non presentino residui di feci.

Al personale della Multiservizi si raccomanda la sanificazione dei servizi igienici con l’utilizzo di disinfettanti come il lisoformio e ipoclorito di sodio non solo delle piastrelle dei bagni, ma anche dei banchi degli alunni. Si ringrazia per la collaborazione.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.